Bendaggio di arto inferiore

Bendaggio Funzionale

45,00 €
IVA esclusa

Il principale obiettivo del bendaggio funzionale è trattare lesioni traumatiche a evoluzione spontanea benigna: esiti di lesioni muscolari da trauma indiretto.....

Quantità
In pronta consegna

Il moderno panorama della traumatologia cosiddetta minore si è aperto con sempre maggiore attenzione a pratiche di trattamento funzionale dei traumi. Rispetto all’immobilizzazione totale prodotta dal bendaggio gessato, infatti, questi metodi favoriscono il recupero post-traumatico e permettono di praticare trattamenti di prevenzione e di riabilitazione muscoloscheletrica
Gli strumenti più adatti per queste metodologie sono sistemi di contenzione che utilizzinotutori a immobilizzazione parziale o bendaggi dinamici capaci sia di proteggere le strutture motorie lesionate – riducendo le sollecitazioni della zona compromessa e preservando la normale funzionalità degli altri segmenti – sia di eliminare gli inconvenienti dell’inattività. 
Il bendaggio funzionale soddisfa pienamente queste esigenze, particolarmente avvertite nel mondo dello sport. Questo bendaggio, infatti, consiste in una contenzione dinamica a immobilizzazione parziale in grado di sostenere e stabilizzare tra loro le componenti di un’articolazione rinforzando, scaricando o vicariando un’unità funzionale biomeccanica dell’apparato locomotore. 
Il principale obiettivo del bendaggio funzionale è trattare lesioni traumatiche a evoluzione spontanea benigna: esiti di lesioni muscolari da trauma indiretto (distrazioni, stiramenti, contratture) o diretto (contusioni lievi), di lesioni traumatiche distorsive capsulolegamentose o, ancora, di lesioni miotendinee. 
Nel volume Bendaggio funzionale in traumatologia ortopedica e sportiva, Claudio Zimaglia – fisioterapista e osteopata DOE, oltre che socio fondatore dell’AIFOS (Associazione Italiana Fisioterapisti per lo Sport) – descrive con estrema chiarezza ed efficacia più disettanta differenti esempi di applicazione del bendaggio funzionale, illustrati da più di mille fotografie. La descrizione di ciascun bendaggio è corredata da: 
- puntuale indicazione della struttura muscoloscheletrica in trattamento
- chiaro e sintetico elenco dei materiali utilizzati (bende adesive o coesive, elastiche e anelastiche di ultima generazione) 
- precise informazioni sulle indicazioni, in particolare nell’ambito della prevenzione e riabilitazione in ambiente sportivo
- sequenze esaustive di fotografie per illustrare i singoli passaggi

  • Elementi di teoria del bendaggio
  • Tecniche di base
  • Indicazioni, precauzioni, controindicazioni
  • Materiali
  • Bendaggi per le strutture muscoloscheletriche dell’arto superiore
  • Bendaggi per le strutture muscoloscheletriche dell’arto inferiore

Scheda tecnica

Volume 21 x 27 cm
Brossura
Pagine 296
Riccamente illustrato a colori

LIB 0030
Prodotti correlati ( 12 altri prodotti della stessa categoria )