Gomitiera

Gomitiera

39,50 €
IVA esclusa

GOMITIERA MAGNETICA WONDERMAG®

SELEZIONE TAGLIA
Quantità
In pronta consegna

INDICAZIONI:

la tendinite è molto frequente ed è una patologia dolorosa del tendine.

La gomitiera magnetica WONDERMAG® sostiene il vostro gomito, offrendo libertà di movimento. ideale per le vostre attività sportive e quotidiane.

Il tessuto bicomponente traspirante, offre un buon supporto al gomito con un contenimento leggero e costante.

Caratteristiche:


4 magneti ø 20 mm al neodimio 12.200 Gauss. 

Composizione: 45% poliammide, 42% poliestere, 13% elastan.

Lavabile a mano o in lavatrice a 30°, non stirare, asciugare su una superficie piana. 


Colore Nero.

Disponibile in 3 taglie: 

Taglia S: da 21 a 24 cm

Taglia M:da 25 a 28 cm

Capire

I MAGNETI AURIS ®

DUE PRINCIPI FISICI

 

1)      L’EFFETTO FARADAY

Un campo magnetico continuo, a contatto con la pelle, crea delle micro-correnti elettriche indotte nei fluidi che circolano nei vasi sotto-cutanei. Sono proprio queste scariche elettriche appena percettibili a stimolare la produzione di analgesici endogeni.

 

2)      L’OMEOSTASI MAGNETICA

Una patologia altera il normale campo magnetico umano nella zona coinvolta dalla malattia. Il fatto di ricreare un campo magnetico fisiologico nella zona da trattare permette di ritornare più velocemente allo stato di normalità.

 STUDIO

 La percezione del dolore è dovuta alle fibre nervose nocicettive, le A-delta e le C. Questi due tipi di fibre conducono l’informazione sul dolore a velocità diverse. Il dolore “urgente”, quello forte e preciso, come ad esempio una scottatura, è veicolato molto rapidamente dalle fibre A-delta. Qualche secondo dopo compare invece il dolore lento, più persistente, trasportato dalle fibre C.

Un recente studio giapponese ha mostrato che l’esposizione ad un campo magnetico statico riduce di molto la velocità di conduzione delle fibre C.

 DOMANDE & RISPOSTE

 CHE COSA SI PUÒ TRATTARE?

Quasi tutto. Una lista non esaustiva di ciò che la magnetoterapia può curare include dolori articolari, muscolari e reumatici, problemi circolatori, mal di testa, di denti, di gola, problemi digestivi o intestinali.

 È ALLA PORTATA DI TUTTI?

Sì, la magnetoterapia è un metodo semplice ed efficace, poco costoso, non invasivo, alla portata di tutti e senza effetti collaterali.

 È VERAMENTE EFFICACE?

Sì, la magnetoterapia è veramente efficace, aiuta a combattere gli innumerevoli dolori quotidiani, a ristabilire l’equilibrio energetico indispensabile per essere in buona salute e ridare vita all’acqua, con massimi benefici per le nostre cellule.

 TUTTI POSSONO UTILIZZARE I MAGNETI?

Sì, senza alcuna restrizione, tranne i portatori di pace-maker. Per precauzione, di solito se ne sconsiglia l’uso alla donne incinta durante il primo trimestre della gravidanza.

 COME SCEGLIERE I MAGNETI?

Auris® ha scelto dei magneti al neodimio di ultima generazione per le loro ottime performance magnetiche. I magneti possono essere inseriti in ginocchiere, cinture, collarini cervicali (gamma Actiflux® o Wondermag®), o incollati direttamente sulla pelle con degli adesivi (gamma Medimag®). Tutte queste soluzioni sono efficaci e dovete soltanto scegliere quella più adatta a voi.

 SI POSSONO PORTARE Più MAGNETI CONTEMPORANEAMENTE?

Sì, ad esempio si possono portare contemporaneamente il collarino cervicale e la ginocchiera magnetica oppure si possono portare delle pastiglie Medimag® e dormire su Actipol®.

 QUANTO DURA UN MAGNETE?

Il magnete perde l’1% della sua potenza ogni dieci anni. Si può dunque affermare che sono dei magneti permanenti. Tuttavia, se la rimanenza del magnete è perenne, il tessuto e i vari supporti si deteriorano con l’uso.

 PER QUANTO TEMPO BISOGNA PORTARE I MAGNETI?

È difficile rispondere con esattezza a questa domanda poiché la risposta dipende dalla vostra sensibilità al dolore e alla magnetoterapia, dalla durata del dolore ma anche dal vostro stile di vita.

In generale, bisogna contare 2 o 3 giorni per ottenere dei risultati. Questo tempo è però solo indicativo, potrebbe volerci di più o di meno. In ogni caso è comunque possibile rimuovere i magneti una volta ottenuto il risultato e rimetterli, se il dolore si ripresenta.

 POSSONO ESSERE UTILIZZATI DA CHI HA UNA PROTESI, DEI CHIODI O DELLE PIASTRE?

Potete comunque utilizzare i magneti. Da trenta anni, le protesi sono fabbricate in materiali amagnetici, come l’inox o il titanio. I magneti non faranno spostare la protesi ma daranno sollievo al dolore. La stessa cosa vale per chi ha dei chiodi o delle piastre. 

00114

Download

Domande e risposte

Un campo magnetico continuo, a contatto con la pelle, crea delle micro-correnti elettriche indotte nei fluidi che circolano nei vasi sotto-cutanei. Sono proprio queste scariche elettriche appena percettibili a stimolare la produzione di analgesici endogeni.

Download (38.88k)
Prodotti correlati ( 4 altri prodotti della stessa categoria )